lunedì 13 giugno 2011

CORREZIONE D'ERRORE 6: dalla stazione di Santa Cristina Gela al lago di Piana (fermata Kumeta)


Proveniendo dalla stazione di Santa Cristina Gela, e dopo aver oltrepassato la quindicesima cantoniera, il treno sarebbe passato sotto il cavalcavia sul quale decorre attualmente una diramazione della SP 5


più avanti, fino a poco tempo addietro il rilevato era ben visibile, ma recentemente dei lavori eseguiti nell’area hanno iniziato a comprometterne l’integrità


per cui è verosimile che tra breve resteranno visibili soltanto i sottovia

Il ponte di via Matranga

Simile nella struttura a quello che sorge poco prima della stazione di Santa Cristina Gela


ne condivide anche lo stato, con la trincea parzialmente colmata da detriti; è ancora visibile la parte superiore del muro di controripa della trincea. Ed è molto bello lo spettacolo del lago visto dal ponte


Oltre la provinciale 120

Subito dopo l’edicola era apparso difficile ricostruire visivamente il percorso della linea; è presente una depressione


ed avevo supposto che il tracciato decorresse lateralmente ad essa.

Dalle carte IGM si deduce invece che la depressione è ciò che resta di una trincea nella quale passava la linea, la cui architettura è stata probabilmente alterata dai lavori per l’interramento del metanodotto.

In realtà, sulle foto già eseguite, riprese da una certa distanza, la continuità tra il tracciato prima dello sbocco sulla provinciale e la trincea era evidente

Nessun commento: